Tu sei qui: Home > Risultati > Le specie

Le specie

La prima fase fenologica che si osserva alla fine dell’inverno negli alberi del nocciòlo – in particolare la sua fioritura – è anticipata di una decina di giorni nell’arco di 10 anni. Alcuni anni, si osserva questa fase sin dalla fine di dicembre. Si dice allora che la fioritura del nocciòlo abbia la tendenza a una precocità più marcata rispetto alle altre specie e alle altre fasi.

Floraison de chatons de noisetier - © CREA Mont-Blanc

 A partire da questo concetto, si potrebbe ipotizzare che l’impatto dell’aumento delle temperature sarebbe più marcato nelle specie, come il nocciòlo, che germogliano o fioriscono già naturalmente prima nell’anno, rispetto alle specie come il peccio, che germogliano o fioriscono molto più tardi nella stagione.

Perché le specie reagiscono in modo differente agli stessi cambiamenti climatici ?

È quindi importante studiare un gruppo di specie precoci e di specie tardive per comprendere se l’incremento delle temperature abbia lo stesso impatto su entrambi. Le specie analizzate dal programma Phénoclim sono quindi selezionate con cura per le loro caratteristiche peculiari e i loro aspetti complementari, e sono rappresentative dei diversi ritmi di sviluppo degli esseri viventi col trascorrere delle stagioni.

Azioni sul documento